Tecnologia moderna: semplice e indossabile

Al giorno d’oggi è sempre più frequente imbattersi in dispositivi che richiamano le forme di gioielli o di accessori vari ma che nascondono un vero e proprio concentrato di tecnologia.

La tecnologia ha preso il sopravvento nelle nostre vite e spesso rispecchia un lato della personalità o un modo di essere. Il bello della modernità è la possibilità di ostentarla in tutta comodità e con eleganza senza dover rinunciare di essere all’avanguardia.

Come nascono?

I dispositivi indossabili altro non sono che apparecchi che si indossano ed hanno la funzione di trasmettere ad un altro dispositivo delle informazioni tramite tecnologia wireless o bluetooth.

Non si sa con precisione quando hanno iniziato a diffondersi ma ora sono diventati una realtà, forse nascono negli anni ‘70 con i primi orologi che oltre alla possibilità di visualizzare l’ora avevano incorporata la funzione cronometro.

Ma la tecnologia non si ferma soltanto agli accessori infatti gli apparecchi acustici per non udenti costituiscono una rivoluzione sia in campo medico che in quello tecnologico, per arrivare poi fino ai giorni nostri con l’invenzione delle web cam e delle action cam nonché degli occhiali intelligenti.

Quali sono questi dispositivi indossabili?

Il mondo della tecnologia indossabile è molto vasto, infatti spazia dai comuni dispositivi utilizzati come mezzi di comunicazione alla tecnologia applicata nel campo della salute e del benessere e nello sport.

Quindi parliamo non solo dei dispositivi tascabili come tablet e smartphone ma di orologi con funzioni particolari, orologi che consentono di leggere messaggi e orologi che monitorano alcuni parametri vitali di una persona.

Ma finora abbiamo parlato della forme più comuni in cui si manifesta la tecnologia indossabile generalmente utilizzata nel fitness, ma la sua vera importanza si ha nel campo medico, infatti diversi studi cercano di sposare la tecnologia indossabile con la medicina in modo da creare strumenti di semplice utilizzo ma molto sofisticati con lo scopo di rilevare gravi patologie.

Si pensi ad un orologio in grado di rilevare le aritmie cardiache pericolose per la vita oppure a pillole elettroniche in grado di identificare il cancro.

Perché è importante la tecnologia indossabile

Vivere nel progresso tecnologico ha il suo fascino, ma non bisogna mai dimenticare che la tecnologia è in grado di sfornare dispositivi veramente utili per la vita delle persone.

La tecnologia indossabile è molto importante perché ha cambiato il modo di interagire con i social e con la tecnologia stessa, rendendo l’utilizzo di essa sempre più pratico, ma la vera rivoluzione si trova nel campo medico con l’invenzione di dispositivi salvavita e nel campo dello sport in quanto monitorare alcuni parametri vitali può essere molto importante per un corretto allenamento e quindi per migliorare la condizione del proprio stato di salute.

Cosa devi sapere sulla magnetoterapia

Il cambio di stagione è quel famoso periodo dell’anno in cui iniziano a manifestarsi i classici dolori corporei che impediscono di svolgere con serenità le attività quotidiane.

C’è chi per vivere meglio preferisce ricorrere ai farmaci, altri invece preferiscono affidarsi alla magnetoterapia, utile non solo per piccoli malanni, ma fonte di benefici per il nostro organismo… vediamo perché!

Qualche cenno storico

La magnetoterapia ha origini molto antiche, infatti questa pratica veniva già utilizzata dagli antichi popoli come cinesi, greci ed egiziani. Utilizzata per ridurre i fastidi negli stati infiammatori, nel XIX secolo grazie a Franz Anton Mesmer viene applicata per la cura di patologie sull’uomo.

Questa cura alternativa è sempre stata vista con scetticismo e nonostante le innumerevoli smentite sui suoi effetti, nella seconda metà del Novecento questa tecnica è stata oggetto di studi e di miglioramenti che l’hanno resa una cura ampiamente applicata.

Di cosa si tratta?

Il nome già parla da sé. Il principio alla base di questa scienza consiste nell’utilizzo dei campi magnetici per arrecare benefici negli stati infiammatori. Ma come funziona? Sembra che l’azione dei campi magnetici sulle cellule dovrebbe favorire l’equilibrio e il recupero fisiologico.

La magnetoterapia viene suddivisa in tre classi: magnetoterapia statica, che viene praticata mediante l’apposizione di un magnete sulla zona da trattare; ad alta frequenza e a bassa frequenza, in entrambe le tipologie la tecnica viene praticata mediante l’utilizzo di appositi dispositivi.

Quali sono i benefici derivanti dal suo utilizzo?

È una tecnica non invasiva e sicura, priva di controindicazioni in diverse patologie. Innanzitutto l’utilizzo della magnetoterapia sembrerebbe agire a livello muscolare, osseo, nervoso, circolatorio e articolare.

Alla magnetoterapia vengono attribuite diverse azioni ecco le più comuni: antinfiammatoria, antalgica, antiedematosa, antistress. Le persone che si sono sottoposte a questo tipo di trattamento hanno tratto dei benefici, e oltre all’effetto curativo e analgesico, hanno riscontrato anche effetti estetici.

Principalmente uno dei vantaggi nell’utilizzo della magnetoterapia è il non dover ricorrere ai farmaci, inoltre sembra che l’utilizzo di questa terapia aiuta molto nei processi infiammatori, nel ridurre i tempi di guarigione in caso di frattura, ma sembra anche essere utile in tante altre situazioni.

Da chi può essere utilizzata?

Pur non trattandosi di una vera e propria cura è sempre meglio essere cauti nel suo utilizzo. Generalmente è sconsigliato il trattamento nelle donne in gravidanza, o in soggetti con patologie a livello endocrino, con disturbi ematologici, dermatologici, vascolari e in soggetti affetti da tumore.

Pur essendo ampiamente applicata, non deve essere intesa mai come sostituto delle cure mediche, ma potrebbe essere applicata come supporto a determinate terapie consigliate per la cura della patologia. Inoltre è sconsigliato anche in questo campo il fai da te, al fine di evitare di non ottenere i benefici aspettati.

Prenotare un trattamento di bellezza non è mai stato così facile

La tecnologia ha semplificato la vita delle persone e l’utilizzo di internet è a portata di tutti. Comunemente vengono fatti innumerevoli acquisti sul web favorendo l’e-commerce ma qualcuno ha mai pensato alla comodità di prenotare un trattamento di bellezza comodamente da casa?

Quante volte a causa della vita frenetica ci si trova a dimenticare di prendersi cura di se stessi o a non trovare il tempo di prenotare una seduta dal parrucchiere… oggi è possibile programmare il momento di riconciliazione col il mondo del beauty direttamente dal proprio smartphone con un semplice click.

Prenotazione online sì o no?

Il progresso tecnologico ci consente di semplificare la vita, quindi perché non farlo? Se siete smemorate o semplicemente troppo impegnate questa è la soluzione adatta a voi! Con pochi semplici click potrete prenotare il vostro trattamento di bellezza. Nel web ci sono diverse app che consentono di fare questo piccolo ma tanto utile passo.

Per le convinte tradizionaliste questa potrebbe essere l’occasione per scoprire nuove attività che offrono maggiori servizi a prezzi competitivi a pochi passi da casa. Perché fare lunghe code o evitare di prendersi cura di sé per mancanza di tempo? Perché passare giornate incollate al telefono sperando che qualcuno sia disposto ad accogliere la vostra prenotazione?

Prenotare online è la soluzione che calza perfettamente alle vostre esigenze. Una volta rotto il ghiaccio non potrete farne a meno e ringrazierete ogni giorno il progresso tecnologico!

Da dove iniziare?

Semplice! L’occorrente necessario per iniziare è uno smartphone, un tablet o un pc e una connessione ad internet! Una volta in rete scaricate e installate sul vostro dispositivo l’app che ritenete più valida e subito dopo iniziate la ricerca del salone nella vostra zona! L’app vi indicherà i saloni e le informazioni sui trattamenti disponibili con i relativi prezzi… scegliete quello più adatto alle vostre esigenze e prenotate con un semplice click!

Non siete ancora convinte?

La scelta del parrucchiere o dell’estetista è una cosa molto delicata e soggettiva! Spesso perchè le esperienze pregresse insegnano che non bisogna affidarsi al primo che capita!

Prenotando online un trattamento sarete sicuri di essere in ottime mani, in quanto generalmente solo i migliori saloni offrono questo servizio, poi altro punto a favore della prenotazione online è la possibilità di scoprire il salone dei sogni dietro l’angolo e raggiungerlo grazie alle coordinate gps offerte dal servizio.

Infine arriviamo alle note dolenti… come effettuare il pagamento? Niente paura! È possibile pagare in contanti o con carta di credito al momento della prenotazione! In ultimo prenotando online avrete la certezza dell’appuntamento grazie all’invio della conferma e del promemoria che vi verrà inviato in un tempo congruo per ricordarvi dell’appuntamento. Provate e non ve ne pentirete!

Ricerca di news di tipo economico

È sempre stato un’esigenza di chiunque, per passione, per professione o per altre necessità, investire in modo sia assiduo che occasionale.

Perciò, se investi una cifra minima per pagarti il tuo viaggio estivo, oppure investire è il tuo lavoro, nel senso che investi i tuoi soldi, o addirittura investi i soldi dei tuoi clienti, hai sempre avuto il problema di essere sempre aggiornato, nel minor tempo possibile, in modo affidabile e se possibile da diverse fonti.

Gli strumenti per informarsi oggi non sono certo un problema, tuttavia, non lo sono neanche per gli altri, ovvero per i tuoi potenziali rivali in questo settore, perciò l’abbondanza di mezzi non deve sicuramente farti adagiare sugli allori.

Una volta

La fonte principale di informazione di tipo economico era la carta stampata, il che vuol dire essere aggiornati con cadenza giornaliera, però in modo sicuramente molto affidabile, se si aveva l’astuzia di scegliere l’editore economico rinomato e professionale.

Al giorno d’oggi gli strumenti sono innumerevoli, quanti? Più di quanti ne possiamo ragionevolmente usare. Dalla sempre affidabile carta stampata, in ogni nazione che si rispetti esistono diverse testate di carattere prettamente economico, molto serie, al di sopra delle parti, e molto affidabili.

Inoltre, nell’era della tv satellitare per tutti esistono molti canali che sono dedicati a questo, come ad altri, tipi di utenza con esigenze specifiche. Di solito questo tipo di news sono a ciclo continuo, ovvero ogni lasso di tempo, molto ma molto ridotto, il telegiornale di tipo economico viene ripetuto con gli ultimi aggiornamenti.

Rappresenta quindi un bel salto di qualità rispetto alla carta stampata, ovvio vero? Internet, infine e le sue innumerevoli, infinite, inesauribili risorse. Lo strumento per la ricerca per eccellenza nel XXI secolo, talmente vasto da indurre in errore, o quantomeno in confusione, chi non lo usa veramente bene.

Cosa possiamo dire, sicuramente il top, cerchi e trovi quello che vuoi, anche le cose, le piccole notizie, che possono acquisire importanza fondamentale, e che in un primo momento sfuggono, per tempo o per spazio, alle case editoriali più blasonate.

Attenzione ovviamente, all’affidabilità delle news che trovate su internet, e non solo di tipo economico, ma di qualsiasi tipo. Potrebbero facilmente indurvi in errore.

L’informazione passa attraverso lo smartphone

Infine, da ultimo, citiamo un compagno inseparabile negli ultimi anni, lo smartphone. Tutte le testate, di ogni tipo, hanno sviluppato applicazioni che concedono, solitamente in modo gratuito a i propri utenti.

Che dire sull’utilità di uno strumento che ti da notizie certe, perché selezionate da professionisti, che te le da in modo immediato, ovunque tu sia, e anche da diverse fonti?

Sicuramente è uno strumento molto apprezzato da chiunque fa di questo settore di nicchia una professione vera e propria, ma anche da chi ha investito un piccolo risparmio e spera di trarne i migliori benefici, da provare!

Cosa si può realizzare con una stampante 3d?

Quante volte vi è capitato di rompere un oggetto e di desiderare di poterlo riprodurre nell’identico modo? A volte viene usata l’espressione “vorrei avere lo stampino di…” come a voler indicare di avere la possibilità di riprodurre in serie un oggetto.

Ciò che in passato era fantascienza oggi è realtà! Infatti la tecnologia ha creato una meravigliosa invenzione… la stampante 3d. Vi starete chiedendo come è possibile stampare un oggetto tridimensionale?

Cosa è e come funziona

La stampante 3d è una unità periferica che opera quasi come una stampante a getto di inchiostro, ma si differenzia da essa perché la stampa avviene su tre assi e le testine non gettano inchiostro bensì diversi strati di un materiale generalmente plastico secondo differenti modalità in base all’oggetto da realizzare.

Questa meravigliosa periferica elabora i dati inviati dal computer e realizza dei prodotti tridimensionali veri e propri. Generalmente queste stampanti non sono di piccole dimensioni che sono correlate solitamente alla funzione che andranno a svolgere.

Utilizzare una stampante 3d non è semplice, infatti richiede un’ottima conoscenza della periferica oltre che dell’oggetto da stampare in quanto ogni stampa richiede delle particolari impostazioni.

Cosa si può realizzare con una stampante 3d?

Le stampanti 3d trovano ampio utilizzo prima di tutto nel campo medico, in quanto consentono la realizzazione di protesi ed impianti, costruiti in materiali anti rigetto molto indicati nei pazienti più sensibili. In secondo luogo non bisogna dimenticare il prezioso tributo che queste macchine offrono al mondo della meccanica mediante la riproduzione di componenti meccaniche.

Avete mai pensato a come è costruita la cover del vostro smartphone? È un prodotto della stampante 3d. Ma non finisce qui! La stampante 3d è in grado di sfornare diversi modelli, per esempio può riprodurre il modello di un feto sulla base dei dati forniti dall’ecografia, può riprodurre prodotti alimentari ma anche delle armi funzionanti! Eh sì, perfettamente funzionanti! Ma non solo…può produrre chitarre elettriche, tessuti, accessori moda, scarpe e così via.

Importanza e diffusione

A causa dei costi elevati la stampante 3d non è ancora molto diffusa, oltre al costo di acquisto della periferica ciò che frena il mercato di questo dispositivo è il costo elevato dei prodotti utilizzati per la stampa.

Questa periferica è molto importante perché consente la realizzazione di svariati oggetti, ma assume grande importanza nel campo dell’edilizia, infatti si sta diffondendo l’abitudine di riprodurre delle stampe 3d del progetti in modo da far vedere al cliente ad esempio il modello in concreto della villa dei sogni.

La stampa 3d un giorno sarà alla portata di tutti e così sarà possibile realizzare in casa diversi oggetti, da sopramobili a tessuti ed indumenti, fino ad arrivare ad elementi di arredo.

Come riscaldarsi senza rinunciare al fascino della fiamma

Arriva l’inverno e si ripresenta sempre il famoso problema del riscaldamento. C’è chi decide di utilizzare il tradizionale impianto a legna, chi invece pensa alla soluzione del riscaldamento col gas, chi invece decide di optare per il riscaldamento a pellet o semplicemente ad energia elettrica.

Ci sono tante opzioni ma a volte per questioni logistiche è impossibile optare per un riscaldamento di tipo tradizionale…come fare? Recentemente nel commercio si è affacciata una soluzione che unisce la funzione riscaldante al piacere di godersi una bella serata davanti alla fiamma senza dover pensare all’inquinamento, al fumo e alla sporcizia, vi state chiedendo qual è? Il riscaldamento a bioetanolo.

Di cosa si tratta?

Il camino a bioetanolo è la valida alternativa al classico fuoco. Questi camini sono alimentati a bioetanolo , combustibile liquido totalmente biodegradabile, venduto in comodi flaconi.

La scelta bio è comoda da molti punti di vista, innanzitutto perché dalla combustione del bioetanolo non vengono emessi gas nocivi nell’ambiente, non produce ceneri e in secondo luogo occupa meno spazio rispetto alla legna e non sporca l’ambiente circostante.

Come si installa?

Le altre tipologie di riscaldamento generalmente prevedono per l’installazione un minimo di lavori, se si è in presenza di impianti già esistenti, o addirittura in caso di nuovo impianto è necessario avvalersi di più maestranze per poter rendere utilizzabile l’impianto. Questo succede con gli altri tipi di riscaldamento. Ma non con il bioetanolo.

Perché? Semplice! Non emettendo gas nocivi non necessita di alcun collegamento con l’esterno e nemmeno di alcun tipo di alimentazione diversa dal bioetanolo, eh sì! Pensate bene, non necessita nemmeno dell’energia elettrica. Quindi risulta chiaro che i passi per portare calore pulito in casa sono pochi e semplici.

Basta scegliere il camino in base all’ambiente in cui si intende collocarlo e posizionarlo. Poi per quanto riguarda il suo utilizzo che dire! Semplicissimo… basta inserire il liquido nell’apposito serbatoio e accendere la fiamma e il gioco è fatto.

Quale scegliere?

In commercio esistono svariati tipi di modelli ma ciò che conta è decidere dove collocarlo. Ciò è molto importante perché in base alle dimensioni dell’ambiente da riscaldare è necessario scegliere il camino adeguato, in modo da riscaldare l’ambiente con un tocco di classe e raffinatezza del tutto bio.

La funzione di questi camini non è soltanto quella riscaldante, infatti se si dà un’occhiata vi sono in commercio più tipologie con design e forme che richiamano veri e propri complementi d’arredo. Così con una scelta bio è possibile abbellire la casa, riscaldare un ambiente in tutta comodità senza dover rinunciare alla calda sensazione che offre la fiamma, col vantaggio di avere un ambiente sempre pulito e salubre a costi ridotti e senza troppa fatica… il sogno di tutte le casalinghe insomma!

Cosa dovete sapere sull’attività commerciale

Spesso nella vita si arriva al punto di sognare di aprire un’attività in proprio, di diventare l’imprenditore di se stessi in modo da poter gestire al meglio la propria attività nel modo più opportuno.

Se il lavoro da dipendente non fa per voi o semplicemente il sogno della vostra vita è crearvi un posto di lavoro la soluzione migliore è mettersi in proprio.

Come fare?

Innanzitutto bisogna avere le idee chiare sul tipo di attività che vorreste svolgere, poi si devono da subito fare i conti col caro vecchio portafoglio in modo tale da valutare in concreto la fattibilità delle vostre idee. Superato lo scoglio economico è importante scegliere il luogo adeguato in cui situare l’attività tenendo sempre conto delle normative vigenti in materia.

Fin da subito è consigliato avvalersi della consulenza di un professionista in modo da effettuare la scelta sul locale più idoneo ad ospitare l’esercizio e per conoscere da subito gli eventuali lavori necessari per adeguare il locale alle normative vigenti.

Nella valutazione del locale risulta essenziale sapere già da subito se in regola e se il proprietario è in possesso della documentazione richiesta per poter avviare l’attività e in caso contrario iniziare a produrre i documenti.

E dal punto di vista fiscale?

Scegliere un buon commercialista è uno degli step fondamentali per far funzionare al meglio la vostra attività. Il professionista da subito dovrà consigliarvi sulla scelta del regime fiscale da adottare e sugli adempimenti necessari per essere sempre in regola e far quadrare i conti senza mettersi nei guai col fisco.

Ma non solo…la sua funzione non deve essere limitata agli adempimenti fiscali ma dovrà consigliarvi su eventuali modifiche da apportare all’attività per renderla maggiormente remunerativa.

Commercio in sede fissa o ambulante?

Altro punto fondamentale della questione è la modalità di svolgimento dell’attività. È possibile infatti svolgere il proprio lavoro in un punto fisso oppure imbarcarsi nel mondo del commercio ambulante.

A prescindere dalla vostra decisione in entrambi i casi è fondamentale che ci sia una sede fisica reale dell’attività, con tutti i costi di gestione che comporta e poi successivamente dopo un periodo di avviamento si potrebbe pensare a svolgere anche altrove il lavoro.

Nella fase iniziale è importante iniziare col commercio in sede fissa in modo da rendersi conto dell’andamento dell’attività in tranquillità e senza dover accollarsi ulteriori costi e preoccupazioni, ma soprattutto è fondamentale iniziare a monetizzare.

Se l’attività risulta remunerativa potreste pensare di iniziare ad informarvi su tutti gli adempimenti necessari per poter svolgere il commercio itinerante e poi in un secondo momento se dalle vostre considerazioni risulta conveniente o siete comunque coraggiosi nell’intraprendere un nuovo percorso, potete procedere con l’acquisto delle attrezzature indispensabili per addentrarvi nella categoria dei venditori ambulanti.

Arredare casa: ecco qualche utile consiglio

La casa è il luogo più importante nella vita di una persona. La casa è quel rifugio sicuro all’interno del quale si svolge buona parte della vita di una persona, è teatro di lieti eventi ma anche di avvenimenti funesti.

In ogni caso ciò che conta è arredare la casa in base ai propri gusti e alle disponibilità in modo da trascorrere la vita in un luogo accogliente e gradevole.

Perché è importante il giusto arredamento?

A volte ci si trova a dover prendere casa senza poter cambiare i mobili che si trovano all’interno e ciò non sempre è bello, perché la casa dovrebbe rispecchiare la personalità di chi la abita.

In alcune circostanze si è anche soddisfatti dell’arredamento ma in altre ciò potrebbe essere motivo di disagio e di tristezza. Oltre ad essere questione di gusti, scegliere il giusto arredamento gioca un ruolo fondamentale per sfruttare al massimo gli spazi e rendere quanto più accogliente possibile l’ambiente.

Da dove iniziare?

Semplice! Nell’arredare una casa, prima di tutto è fondamentale scegliere lo stile di arredamento dei vostri sogni e poi iniziare a procedere nella scelta dei mobili. Fatto questo bisogna considerare le dimensioni della casa e degli spazi da arredare e rivolgersi preferibilmente ad un professionista, se possibile, in modo da collocare i mobili nel modo più elegante e funzionale.

Non bisogna mai acquistare mobili seguendo solamente i propri gusti ma bisogna fare i conti con le dimensioni. Una casa troppo ammobiliata potrebbe risultare antiestetica mentre è preferibile scegliere con cura i pezzi di arredo più adatti alla stanza in modo da ricreare un ambiente rilassante ma anche di classe, a prescindere dallo stile utilizzato.

Entriamo nel vivo della situazione

Dopo aver in linea generale indicato i punti essenziali da dove partire procediamo con qualche consiglio nell’arredare i vari ambienti. Se siete incerti da dove partire, l’angolo più semplice da dove cominciare è l’ingresso! Per rendere questo spazio funzionale è consigliato acquistare un mobile che sia funzionale e al contempo possa dare un aspetto elegante alla vostra casa senza appesantire troppo l’ambiente.

Successivamente si passa alla cucina, il cuore della casa! La cucina deve essere arredata in modo funzionale in quanto è il luogo in cui si è principalmente operativi durante l’arco della giornata, quindi è fondamentale nella scelta dell’arredamento scegliere i giusti mobili con il top degli elettrodomestici e calcolare bene le dimensioni del piano da lavoro, in modo da creare il giusto connubio tra funzionalità ed estetica.

Quanto poi alle altre stanze della zona giorno è sempre consigliato di collocare i mobili in una disposizione che garantisce comfort, ospitalità e intimità senza rinunciare all’eleganza, stessa cosa si può dire della zona notte. Quanto invece all’arredamento del bagno bisogna tenere conto dei gusti e mantenersi in linea generale sullo stile degli altri complementi d’arredo senza perdere mai di vista la funzionalità.

Capelli sempre lisci e perfetti con la stiratura brasiliana

L’estate è tempo di mare e di relax! Il sogno di molte donne è quello di uscire dalla doccia dopo una lunga giornata trascorsa in spiaggia ed avere capelli perfettamente lisci in pochi semplici passi.

Oggi si può con la stiratura brasiliana! L’innovazione, giunta a noi dal Brasile, è una tecnica non invasiva per i capelli che consente di ottenere capelli lisci mediante il solo utilizzo del phon, addirittura eliminando la lunga e fastidiosa fase della spazzolatura. Sembra quasi un miracolo!! Pochi passi e si ha una lisciatura professionale senza dispendio di tempo ed energie.

Come agisce sui capelli

Quale sarà il segreto che trasforma il sogno in realtà? Il segreto del trattamento di bellezza è il suo ingrediente base, la cheratina, componente naturale, una proteina che nutre idrata e dà lucentezza al capello esaltandone la bellezza.

Questa tecnica è indicata soprattutto in caso di capelli crespi e sfibrati, rovinati da tinte e decolorazioni, molto apprezzato è il suo effetto nutriente e ristrutturante per i capelli rendendo questo trattamento di bellezza unico nel suo genere.

Stiratura brasiliana o tradizionale?

Spesso di fronte ad una nuova tecnica vi è un po’ di diffidenza, ma prima di escludere a priori un trattamento bisogna conoscere il prodotto. Innanzitutto si tratta di una procedura semplice e non invasiva per i capelli.

Rispetto alla nota stiratura chimica, assicura un trattamento discreto e omogeneo senza creare quel tanto odiato stacco tra fusto del capello e ricrescita, creando un effetto durevole ed efficace coccolando delicatamente il capello.

Come si fa?

La cosmetica offre differenti soluzioni, basta pensare che è possibile fare questo trattamento direttamente a casa! Però bisogna anche dire che un trattamento buono ed efficace va effettuato da mani esperte ed in questo caso la scelta del parrucchiere gioca un ruolo fondamentale per la sua riuscita. Pur non essendo in apparenza complicato è vivamente consigliato evitare il fai da te. Il trattamento è costituito da diverse fasi:

Nella prima fase viene effettuato uno shampoo purificante e si procede all’asciugatura al naturale dei capelli e all’applicazione del prodotto su tutta la lunghezza; poi segue la piega con spazzola e phon e la stiratura con piastra lisciante;

La seconda fase è quella in cui verrà applicata una maschera sui capelli per qualche minuto e che poi verrà risciacquata per procedere infine con la messa in piega finale.

Qual è la sua durata?

L’efficacia del trattamento può variare dai due ai quattro mesi a seconda del tipo di capello e della scelta dei prodotti da applicare durante il trattamento, quindi bisogna sempre confidare nei professionisti del settore che da tanti anni si occupano della cura dei capelli, non solo per lavoro, ma soprattutto per passione.

Aggregatori di news, quale è la situazione su copyright?

Sono ormai diffusissime le tecnologie digitali, e hanno stravolto il nostro modo di accedere a diversi contenuti tematici, musica, film, libri, radio e perché no anche le news. Tutti infatti conosciamo i giornali online e apprezziamo un nuovo tipo di strumento ovvero l’aggregatore di notizie.

Ma cos’è?

Si tratta di uno strumento utilissimo perché ci consente di usufruire, ovvero venire reindirizzati, ad altre fonti. Si tratta di uno strumento che ti collega a notizie, ma chi gestisce questo strumento non ha la proprietà intellettuale delle notizie che sono in esso contenute.

Nel nostro Paese la guerra fra aggregatori di notizie e editori on line è già iniziata. A detta degli editori, ovvero di coloro che sostengono ingenti costi, il servizio fornito dall’aggregatore, cioè un servizio di reindirizzamento alle varie case editrici, è una forma di concorrenza che attrae numerosi utenti, senza però sostenere costi neanche paragonabili a quelli degli editori.

Ovviamente dovremo dire che è anche vero che un editore online trae anche dei vantaggi dall’indicizzazione all’interno dei migliori aggregatori, e tuttavia la legge sul copyright, in questo senso dimostra di avere un vuoto normativo.

L’Italia potrebbe pensare di accodarsi ad alcuni Paesi Europei, che hanno istituito una sorta di tassazione che grava sugli aggregatori di notizie e dovrebbe applicarsi per ogni reindirizzamento, e che rende questo sistema economicamente più vantaggioso anche per gli editori detentori del diritto di autore.

I diritti di autore oltre i confini nazionali!

Ma in un’epoca in cui le barriere nazionali diventano sempre meno marcate dovremo andare a vedere quali sono gli orizzonti in termini di copyright ora che gli utenti iniziano a spostarsi sempre con maggiore libertà all’interno dell’Europa.

E’ un tema che ha sicuramente bisogno di regolarizzazione legislativa, e le istituzioni europee certamente non tardano a dare le risposte più adeguate. Accanto alle esigenze degli utenti ci sono le possibilità di creare moltissimi posti di lavoro nel nuovo settore emergente, ma solo se si risponde alla necessità di regolamentare in modo chiaro questo mercato.

Le proposte legislative della Commissione Europea, formulate durante l’anno 2015, tendono a garantire maggiore diffusione dei contenuti su tutto il territorio europeo, senza dimenticare di tutelare il detentore del diritto di autore, che ha sostenuto sicuramente ingenti costi allo scopo di garantire un servizio di qualità.

I giusti timori della commissione europea sono che senza questa garanzia istituzionale, potrebbe verificarsi che gli investitori risultino disincentivati a garantire servizi di qualità anche oltre frontiera, non avendo il giusto compenso economico.

L’idea della Commissione Europea è quella di creare, fra l’altro, degli organismi a livello nazionale in grado di gestire le concessione delle licenze sui singoli territori nazionali. Il futuro delle news si basa anche sulla capacità della politica di tutelare, economicamente, questo valore che appartiene ad ogni democrazia.